martedì 15 dicembre 2015

Concerto di Natale, 20 dicembre 2015, ore 18.



Tra le poche manifestazioni organizzate nel comune di Minturno segnaliamo, con piacere, il programma dei concerti sinfonici di Natale e Capodanno della Piccola Orchestra di fiati “Proia - Città di Minturno” diretta dal maestro Izzo:
·     Domenica 20 dicembre, ore 18, a Tremensuoli, chiesa del Sacro Cuore;
·     Mercoledì 23 dicembre, ore 19, a Santa Maria Infante, chiesa di santa Maria Infante;
·     Sabato 26 dicembre, ore 19:30, a Minturno capoluogo, cattedrale di san Pietro Apostolo;
·     Martedì 29 dicembre, ore 19, a Scauri, chiesa di Maria Santissima Immacolata;
·     Domenica 3 gennaio 2016, ore 18:30, a Tufo, chiesa di san Leonardo Abate.

venerdì 6 novembre 2015

Si cercano i nomi dei caduti tremensuolesi delle guerre mondiali.



Il Comitato Pro Caduti Civili e Militari invita tutti i cittadini di Tremensuoli, in patria ed all’estero, di voler segnalare i nomi delle persone decedute e disperse (militari e civili), per cause di guerra, da inserire nell’elenco dei caduti in fase di preparazione e, successivamente da pubblicare su lapidi a ricordo dei nostri concittadini periti nelle guerre mondiali, che saranno sistemate nel territorio tremensuolese. Il Comitato conta sulla collaborazione di tutti ed anticipatamente ringrazia. Le segnalazioni devono essere comprensive di:
  • Età;
  • Data, luogo e causa della morte;
  • Eventuale foto.

Contatti: tremensuoli@cheapnet.it - carlino.aurelio@yahoo.it – 3337327210 – 3701286734.

The Committee Pro Fallen Civil and Military invites all citizens of Tremensuoli, at home and abroad, we want to report the names of dead people and dispersed (military and civilian), for reasons of war, to be included in the list of the fallen preparation phase and subsequently be published on tombstones in memory of our fellow citizens who perished in world Wars, which will be placed in the territory of Tremensuoli. The Committee relies on the cooperation of all and thanks in advance. Reports must be inclusive of:
Age;
Date, place and cause of death;
• Any pictures.


El Comité Pro Fallen Civil y Militar invita a todos los ciudadanos de Tremensuoli, en el hogar y en el extranjero te quieres informar de los nombres de las personas fallecidas y dispersa (militar y civil), por razones de guerra, que se incluirán en la lista de los caídos fase de preparación y posteriormente se publicarán en lápidas en memoria de nuestros conciudadanos que perecieron en las guerras mundiales, que se colocan en el tremensuolese territorio. El Comité se basa en la colaboración de todos y gracias de antemano. Los informes deben incluir a:
Edad;
Fecha, lugar y causa de la muerte;
• Cualquier fotografías.

Der Ausschuss Pro Gefallene Zivile und Militärische lädt alle Bürger Tremensuoli, im In-und Ausland, möchten, dass Sie die Namen der Verstorbenen und verteilt (militärischen und zivilen), aus Gründen des Krieges, die in der Liste der gefallenen aufgenommen werden berichten Vorbereitungsphase und anschließend auf Grabsteinen in Erinnerung an unsere Mitbürger, die im Weltkrieg umgekommen, die im Gebiet tremensuolese gestellt werden veröffentlicht. Der Ausschuss stützt sich auf die Zusammenarbeit aller und Dank im Voraus. Die Berichte sind inklusive sein:
• Alter;
• Datum, Ort und Ursache des Todes;
keine Bilder.

Kontaktinformationen: tremensuoli@cheapnet.it - carlino.aurelio@yahoo.it

Le Comité Pro Fallen civile et militaire invite tous les citoyens de Tremensuoli, à la maison et à l'étranger, vous souhaitez signaler les noms de personnes mortes et dispersé (militaires et civils), pour des raisons de guerre, pour être inclus dans la liste des morts phase de préparation et ensuite être publié sur les pierres tombales dans la mémoire de nos concitoyens qui ont péri dans deux guerres mondiales, qui seront placés dans le territoire de Tremensuoli. Le Comité compte sur la collaboration de tous et merci à l'avance. Les rapports doivent être inclus:
  •      Age;
  •      Date, lieu et la cause du décès;
  •      Toutes les photos.
Contacts: tremensuoli@cheapnet.it - carlino.aurelio@yahoo.it 

giovedì 29 ottobre 2015

A mia madre Francesca di Rita Di Giuseppe.



“A mia madre Francesca” un libro scritto da Rita Di Giuseppe che spiega con le sue parole la motivazione di questa dedica: “Dedico il libro a mia madre, raccontando parte della sua vita vissuta, a quei tempi, nella gioia dell’infanzia interrotta presto dalla guerra. In questo libro ci sono tutti i ricordi che gli sono rimasti impressi nel cuore e che raccontava sempre a noi figli ed alle persone che amava. Era un suo desiderio scrivere un diario su tutto ciò che aveva vissuto negli anni della giovinezza e della guerra, magari solo per se stessa, ma non era capace di farlo ed allora chiedeva aiuto ai figli o alle nipoti. Sì, un giorno lo faremo, le dicevo sempre, ma senza avere un reale desiderio di farlo, tutta presa dalla mia vita da ragazza prima e da donna sposata dopo. A due anni dalla sua morte, pentita di non averlo fatto prima, mi sono decisa a scrivere i suoi ricordi, che ora sono diventati miei. Leggendo queste pagine mi sembra di rivedere mia madre e vivere insieme con lei il suo passato. Spero che dal cielo, dove sono sicura che lei sia, possa vedere realizzato il suo grande desiderio. Ti voglio bene, mamma”!
Rita Di Giuseppe, originaria di Tremensuoli di Minturno (Latina), nasce a Roma, nel 1951. Dopo gli studi di ragioneria, si sposa con Franco nel 1969. Casalinga ma amante del sociale si dedicherà al volontariato in più settori. Ha sempre desiderato scrivere e la sua più grande passione è la lettura. Nel “cassetto” ha molti scritti, ma questa è la prima volta che decide di pubblicarne uno stimolata dal desiderio di realizzare il sogno di sua madre e dall’incoraggiamento d’amici e parenti. In questo libro si parla di Francesca, nata il 1° gennaio del 1929, proprio a Tremensuoli, figlia di Antonio e Maria, che aveva come sorelle Felicina e Caterina e prese il nome dalla nonna e da una sorellina nata morta, ricordiamo anche il fratellino Luca, che morì, a solo due anni, per un tragico incidente nella stalla del nonno, colpito dal calcio di una mucca. Leggendo il libro di Rita Di Giuseppe, i non più giovani ripercorrono nella loro mente le storie raccontate dagli adulti come il lupo mannaro di Tremensuoli, le “grosse” angurie di Maria, le notti di festa prima dell’arrivo al santuario Madonna del monte Civita ad Itri. Questa lettura, come afferma la dott.sa Alessia Gonfloni, che ha curato la correzione delle bozze, rievoca il passato di una bambina che sembra coinvolgere tutti nel grande racconto che è la vita e che spesso ci lascia il sapore di un’amara nostalgia pensando al tempo che non tornerà più. “A mia madre Francesca” è un libro di circa settanta pagine da leggere tutto d’un fiato, la cui prima edizione è stata pubblicata nell’aprile del 2014 da Aletti Editore di Guidonia Montecelio (Roma). Per ordinare il libro al prezzo di 12 euro: ordini@rivistaorizzonti.net – 0774354400.

lunedì 26 ottobre 2015

Il centenario di zia Teresina Conte.


Teresa Conte

Era un venerdì del 1915, quando a Minturno, allora in provincia di Roma, l’8 ottobre, nasceva Teresa Conte. Zì Teresina, come tutti la conoscevano e la chiamavano nel casale di Tremensuoli, ha festeggiato il centenario, proprio nella frazione collinare di Minturno, sabato 10 ottobre, nel salone parrocchiale della chiesa del Sacro Cuore. Nel pomeriggio aveva ricevuto, presso la propria abitazione in Via Festarola, l’omaggio dell’amministrazione comunale; alle 16:30 ha partecipato alla messa, officiata da don Massimo Capodiferro, nella chiesa di san Nicandro, cui zì Teresina è devota da sempre. Alla grande festa nel salone hanno partecipato, parenti, paesani ed amici della centenaria, che ha raccontato i suoi ricordi a Telegolfo ed ai presenti; il nipote Maurizio era da un anno che preparava questa sorpresa a Teresa, che s’è prestata alle numerose foto, ad un ballo con il figlio Gino, a spegnere le candeline della torta raffigurante una sua foto in età giovanile. Dulcis in fundo la chiusura dell’evento con i fuochi pirotecnici. Le foto della serata, realizzate da Giovanni D’Onofrio, sono al seguente collegamento http://bit.ly/TeresaConte

domenica 4 ottobre 2015

I casali dell'"Università" baronale di Traetto.


Tremensura 1963 (Tremensuoli)


Polcarino (Pulcherini)

Tremensuoli, Vico Gelso
La terra di Traetto tiene nel suo territorio quattro casali. Il primo dalla parte di levante, chiamato il casale del Tufo, distante da essa circa mezzo miglio, è situato sopra ad una collina; consiste in alcune habitazioni, per mezzo le quali vi è una strada con la chiesa a tetti sotto il titolo di san Lonardo, dal quale casale si ha la veduta del mare, et l'habitanti sono tutti campieri. Due altri casali sono dalla parte verso tramontana. Il primo chiamato di santa Maria dello Levano è distante da un miglio e mezzo dalla strada che va a Spigno e Fratte. Al principio se ritrova una chiesa coperta a tetti con due altari dell'istesso nome di santa Maria dello Levano, nella quale si celebra la messa ogni festa, e poco più avanti sono davanti case poste dall'una e l'altra parte della strada. Per distanza de circa mezzo altro miglio se ritrova l'altro casale detto de Polcarino, situato in luogo sollevato con un vallone dalla parte di levante, et uno altro verso ponente, circondato da boschi di cerque (querce), nel quale sono da dodici case, e l'habitanti nel giorno di festa vengono alla suddetta chiesa di santa Maria a sentire la messa. Li cittadini di detti casali sono tutti pastori e fanno il campo et anco carboni; le donne filano, tessono e faticano nelli territorij, vanno malamente vestite, e quasi tutti mangiano pane di grano d'India. Il quarto casale detto di Tremensura (il più antico), posto dalla parte di ponente, distante da detta terra di Trajetto circa un miglio, situato alla falda d'una collina in luogo aperto e declive, dal quale si ha la veduta del mare, consiste in case terranee, con alcune camerette sopra tutte coperte a tetti; vi è una strada che divide l'habitazioni, e nella parte superiore vi è una chiesa a lamia con il quadro della Madonna del Rosario, e li cittadini quasi tutti sono campieri.
Angelo De Santis

mercoledì 30 settembre 2015

Teresa Conte festeggia i primi cento anni, 10/10/2015.



Teresa Conte


Teresa Conte
Minturno ha una nuova centenaria. Ad arrivare al complisecolo questa volta è la signora Teresa Conte, residente a Tremensuoli, in Via Festarola. Zi Teresina, com’è simpaticamente chiamata da chi la conosce, è nata a Minturno, venerdì 8 ottobre 1915. Una vita dedicata al lavoro nei campi ed alla famiglia; Teresa è sinonimo di vita sana e d’attaccamento ai valori fondamentali del vivere nella società. La signora Conte ha vissuto tutti i grandi cambiamenti della storia dell’Italia e del mondo rimanendo una donna semplice, sincera ed amabile. Alla luce di tutto questo, il nipote Maurizio ha deciso di festeggiare i cento anni di nonna Teresa, con una festa in Piazza san Nicandro, proprio a Tremensuoli, cui parteciperanno autorità civiche e religiose, ed alla quale sono invitati tutti i paesani che vorranno brindare con zi Teresina, per il suo genetliaco. La festa ci sarà sabato 10 ottobre, dopo la santa messa delle 16:30, nella chiesa di san Nicandro a Tremensuoli, cui Teresa parteciperà, e subito dopo la grande festa in piazza con tanto di torta, brindisi e musica. Teresa Conte rappresenta un patrimonio inestimabile di ricordi per la comunità tremensuolese, è una donna energica, carismatica che continua ad essere un punto di riferimento per la sua famiglia. Per i parenti lontani sarà possibile vedere la festa in video grazie alla presenza dell’emittente Telegolfo che realizzerà le riprese, mettendole poi a disposizione dei famigliari. 100 anni fa è nata Teresa, una persona speciale, che durante la sua vita ha spesso asciugato una lacrima e donato un sorriso e tutta la comunità di Tremensuoli, in questo giorno in particolare, vuole ringraziarti per averla ascoltata, consolata e consigliata; e ti vuole fare tantissimi auguri per il tuo centesimo compleanno.

venerdì 11 settembre 2015

X PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA "SPARAGNA".



Il premio si articola in 4 sezioni:
  1. SEZIONE POESIA a tema libero (Si partecipa inviando una terna di poesie inedite);
  2. SEZIONE POESIA SCUOLE (elementari, medie, superiori) a tema libero (Si partecipa inviando una terna di poesie inedite);
  3. SEZIONE SILLOGE (1 copia) a tema libero (Si partecipa inviando una raccolta di poesie minimo 10 massimo 20);
  4. SEZIONE A: LIBRO EDITO DI POESIA (1 copia + PDF - Si partecipa inviando un volume edito di poesie e può farlo l’autore stesso), a questa sezione possono partecipare anche le case editrici inviando direttamente i libri pubblicati.
Regolamento:
1)      Si può partecipare a tutte le sezioni anche con poesie in vernacolo o lingua straniera purché corredate di traduzione;
2)      La tassa d’iscrizione, a titolo di rimborso, è di 10 (dieci) euro a sezione, la suddetta quota può essere direttamente allegata agli elaborati, *tramite versamento su postepay (numero 4023600905045565 intestata ad Irene Sparagna, ove richiesto allegare codice fiscale SPRRNI71D44H501I), *per il bonifico bancario ING DIRECT  IBAN IT49L0316901600CC0010011640, *tramite paypal digitare il nome Irene Sparagna, in ogni caso allegare fotocopia dell’avvenuto pagamento;
3)      I testi, completi dei dati anagrafici, dell’indirizzo, del recapito telefonico e del curriculum dell’Autore, eventuale e-mail (più copia dell’opera in cdrom, e-mail per facilitare l’inserimento in un file contenente tutte le opere e per l’inserimento nell’antologia del premio), dovranno essere inviati entro il 15 ottobre 2015, in 1 copia alla segretaria del premio: Irene Sparagna – Via Guglielmo Granata – località Tremensuoli - 04026 Minturno (Latina), info 3936593511 - 3493407177 - irenesparagna@gmail.comwww.memorialsparagna.com
4)      L’inosservanza del punto 3 comporterà l’esclusione dal premio;
5)      È richiesta dichiarazione che l’opera è frutto della propria fantasia creativa;
6)      Il giudizio della Giuria è insindacabile;
7)      La premiazione avverrà durante cerimonia pubblica, entro 6 dicembre 2015, ore 17 nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale della Città di Minturno, (Latina);
8)      Ai vincitori del premio di poesia andranno 1200 (milleduecento) euro lordi, equamente ripartiti, tra le 3 sezioni, il testo della motivazione, pergamena di merito. (I premi in denaro sono da intendersi lordo di Iva);
9)      Ai vincitori del premio poesia/sezione scuola andranno premi per un valore di 300 (trecento) euro, equamente ripartiti tra i 3 gradi scolastici, il testo della motivazione, pergamena di merito.  · i secondi e terzi classificati delle 4 sezioni andranno medaglia, attestato e pubblicazione di una poesia su cartolina (50 copie) Dal 4’ al 10 classificato per sezione: medaglia e attestato (confermando la presenza). · La giuria può anche decidere di non assegnare il primo premio qualora non ritenga meritevole il lavoro. · Le opere inviate non saranno restituite e ciascun concorrente n’autorizza la pubblicazione gratuita.
10)  Le poesie degli autori saranno pubblicate in un quadro antologico.
Durante la manifestazione sarà disponibile il libro che raccoglie le poesie del premio. · I vincitori, ai quali sarà tempestivamente comunicata la data di premiazione, dovranno assicurare, con telegramma o con lettera prioritaria, la loro presenza alla cerimonia conclusiva. L’inosservanza di questa norma comporterà, per i concorrenti, la perdita del diritto alla riscossione dei premi. Per il premio in denaro non è ammessa delega. REALIZZAZIONE ANTOLOGIA LEGATA AL PREMIO CON RACCOLTA DI BENEFICENZA. Gentile autore, gentile autrice, l’Associazione Culturale Gennaro Sparagna (www.memorialsparagna.com) sta realizzando la pubblicazione di un’antologia di poesia, legata alla 10' edizione del Premio Internazionale di Poesia “MEMORIAL GENNARO SPARAGNA” 2015 che conterrà svariati autori anche sconosciuti, che con l’occasione potranno farsi leggere anche da tantissimi altri scrittori. L’intento è quello di raccogliere anche fondi proprio tramite la vendita delle antologie stesse, PARTE DEI RICAVI sul prezzo copertina saranno devolute all’Associazione ONLUS da identificare. Inviare una terna di poesie, carattere times, formato.doc (allegare oltre al file copia dell’avvenuto pagamento e i dati per poter spedire le antologie). Il prezzo (10 € a copia spese di spedizione incluse) come si può costatare è molto contenuto (circa la metà di quanto è chiesto per opere analoghe). L’acquisto di opere da parte di ciascun autore è indispensabile per coprire le spese, e per finalizzare lo scopo principale che è quello di sostenere Associazioni che saranno designate di volta in volta. La nostra, infatti, non è un’iniziativa speculativa, bensì la concretizzazione dello scopo principale della nostra associazione: offrire la possibilità agli autori di farsi conoscere senza dover sostenere le ingenti spese che sono spesso richieste da editori e associazioni che operano a scopo di lucro. La informiamo inoltre che le opere di tutti quelli che avranno ordinato almeno 10 copie dell’antologia saranno inserite su internet nel sito www.memorialsparagna.com e avranno una pagina personale. Poiché i tempi per la stampa dell’antologia sono brevi, La preghiamo di mandarci al più presto la sua adesione, entro e non oltre il 5 novembre 2015 (allegato e-mail, carattere times, formato .doc). Per info 3936593511 - 3493407177 - irenespagna@gmail.com PAGAMENTO DA FARE SU POSTEPAY 4023600905045565 INTESTATA AD IRENE SPARAGNA, OVE RICHIESTO AGGIUNGERE C.F. SPRRNI71D44H501I. Telegolfo (canale 810) è media partner.

martedì 4 agosto 2015

Festeggiamenti in onore di san Nicandro, dal 4 al 9 agosto 2015.








Silvano Masini


Anche quest'anno il comitato festeggiamenti in onore di san Nicandro a Tremensuoli di Minturno, presieduto da don Massimo Capodiferro, è riuscito ad organizzare la grande ha e festa d'agosto, in onore del patrono della frazione minturnese: Fede e tradizioni il mix vincente che ridà vita al borgo di Tremensuoli. La "festa" di san Nicandro, è iniziata il 17 giugno, giorno del martirio del Santo, per continuare, per tutti i fine settimana, fino al 2 agosto con musica e stand gastronomico. La settimana festiva prosegue da martedì 4 agosto con il "Concerto d'estate" con l'esibizione del "Cor Unum" di Gaeta, diretto dal M. Olivieri che, in Piazza san Nicandro, ore 21:30, che proporrà brani della tradizione partenopea fino ai giorni nostri; mercoledì 5, dalle 20, la mostra d'immagini del territorio minturnese dal 1900 al 1960 a cura di Mario Lepore, giovedì 6 agosto, sempre in piazza, dalle 21:30, la compagnia teatrale formiana "Teatrarte" di Enzo Scipione, presenta "Miseria e Nobiltà", venerdì 7 il tributo a Vasco Rossi con la CSIC Band, con inizio alle 21:30, sabato 8 lo spettacolo di varietà dei "Tali e quali (o quasi)". Dal 6 al 9 agosto mostra dei lavori di Silvano Masini con la tecnica della pirografia presso il salone parrocchiale del Sacro Cuore dalle 19 alle 23. Gran finale domenica 9 agosto, giorno in cui si festeggia san Nicandro con inizio in mattinata e l'esibizione della banda musicale "Proia - Città di Minturno" per le vie dell'antico borgo e matinée in piazza; alle 11 la messa solenne e quindi la processione con le statue di san Nicandro e san Sebastiano, i  la benedizione del litorale scaurese ed i "botti". Alle 22 concerto gratuito di Rita Forte e quindi i fuochi d'artificio a mezzanotte. Info: 3475912752.

domenica 12 luglio 2015

Aspettando san Nicandro a Tremensuoli.

L'estate a Tremensuoli è entrata nel vivo. Anche sabato 11 luglio, nonostante le varie manifestazioni in giro nel golfo di Gaeta, la piazza ha registrato il tutto esaurito. L'intrattenimento di Steve Sender, il fresco della collina, gli strangolapreti al sugo di cinghiale, i panini ed il ballo hanno fatto rivivere la frazione minturnese. Il comitato festeggiamenti san Nicandro 2015, anche quest'anno si sta prodigando per rinnovare la fede nel patrono e riportare Tremensuoli agli antichi fasti. Ricordiamo che ogni domenica, fino al 2 agosto, in Piazza san Nicandro, sarà operativo lo stand dei panini (salsiccia, hamburger, wurstel, prosciutto, porchetta) con contorni misti e patatine fritte e birra alla spina, mentre per sabato 18 luglio potrete assaggiare gli gnocchi alla paesana (fatti dalle donne di Tremensuoli) e polpettone della nonna con piselli, sabato 25 luglio pasta e fagioli con cozze ed il "coppeteglio" di alici fritte, sabato 2 agosto schiaffoni al sugo di lepre e carne mista al forno con verdure, il tutto con buon vino e pane locale. Aspettando la grande festa d'agosto che prevede in piazza "Miseria e nobiltà" giovedì 6 agosto, cover band di Vasco Rossi venerdì 7 agosto, "Tali e quali o quasi" show sabato 8 agosto e Rita Forte in concerto domenica 9 agosto. Per info: 3475912752.

martedì 30 giugno 2015

Tremensuoli: Frazione di serie B.




Tremensuoli è senz'acqua dalla mattinata del 29 giugno. L'interruzione del flusso idrico è, secondo Acqualatina, dovuta ad un guasto sulla condotta adduttrice che alimenta il serbatoio di Minturno. Le frazioni di Tufo e Tremensuoli sono senz'acqua ed il ripristino è previsto per le ore 6 del 30 giugno. Acqualatina ha predisposto tre autobotti, come riferisce “Temporale”, per l'erogazione dell'acqua: una presso la chiesa di san Pietro apostolo nel centro storico di Minturno, una presso l'ex ospedale in Via degli Eroi ed una presso la piazza antistante, la chiesa di san Leonardo a Tufo e Tremensuoli? Resta all'asciutto! Tremensuoli ancora una volta è stata giudicata una frazione di serie B. Perché Acqualatina e l'amministrazione comunale di Minturno non sono intervenute? Forse perché gli abitanti di Tremensuoli non pagano l'acqua come i rimanenti cittadini del Comune? Ancora una volta la popolazione tremensuolese non è presa in considerazione. Bisogna ribellarsi una volta per sempre e ricordare al Sindaco che anche la frazione di Tremensuoli è parte integrante del comune di Minturno!

domenica 28 giugno 2015

Rita Forte in concerto a Tremensuoli, 9 agosto 2015.



Rita Forte nasce a Terracina il 14 marzo "Sotto il segno dei Pesci", parafrasando una nota canzone di Antonello Venditti. Ha appena sei mesi, quando rimane incantata, quasi estasiata (cosi racconta la madre) nell'ascoltare quella splendida melodia che negli anni '60 fa da sottofondo agli Intervalli televisivi della RAI in bianco e nero. A sei anni chiede, con convinzione ed entusiasmo, ai genitori, di studiare pianoforte e la musica diventa, cosi, la sua migliore amica per la vita. A diciassette anni, dopo svariati provini, incide il primo disco (45 giri - discografia RCA) dal titolo “Sospetto”, ma la fortuna non si accorge di lei ed, in questo modo, ha tutto il tempo di studiare e di laurearsi in Scienze Politiche presso l'Università “La Sapienza” di Roma. Due anni dopo la laurea (nel frattempo lavora come segretaria presso uno studio notarile) inizia l’avventura come musicista e cantante in alcuni noti locali della capitale (Jacky'O e Tartarughino), ma solo nel 1991 si presenta la grande occasione del Festival di Sanremo con il brano "E' soltanto una canzone" (Eliop-Cheli) da cui nasce il primo CD. Ci riprova nel 1992 con un brano firmato da un giovane siciliano Antonio Comis e dai fratelli Antonio e Gianni Bella "Non è colpa di nessuno", tuttavia, a causa di una controversia legale con il precedente discografico, questa canzone non è mai incisa, pur arrivando in finale. Il dispiacere è immenso, ma è proprio vero che tutti i mali non vengono per nuocere. Il grande Luciano Rispoli la nota al Festival del '92 e gli offre la possibilità di avere uno spazio musicale all'interno del programma televisivo "La più bella sei tu" da lui condotto su TMC. Nasce, cosi, un forte sodalizio basato sulla professionalità e sulla stima e Rita ha la fortuna di continuare a lavorare con il caro "zio Luciano" per ben cinque anni nella nota e felice trasmissione "Tappeto volante". Nell'estate del 1995 conduce sempre su TMC il programma "Le mille ed una nota del tappeto volante". Rita Forte partecipa a varie trasmissioni televisive come il Festival "Viva Napoli" su Rete 4 condotto da Mike Buongiorno, che le da, in questo modo, la possibilità di interpretare quelle canzoni napoletane che ama. Incide altri due CD dal titolo "Le donne sono un’altra cosa" nel 1995 e "Certi uomini" nel 1996, firmati da Luciano Rossi. Nella primavera del 1998-99 conduce un programma televisivo di cinema e musica "Forte fortissima" su TMC con la partecipazione di uno dei più autorevoli critici cinematografici Claudio Fava. Un'altra grandissima ed importante occasione gli è offerta da Maurizio Costanzo, partecipando più volte al suo famoso talk-show e grazie a lui ha la fortuna e la gioia di vivere una meravigliosa ed indimenticabile esperienza nella sua trasmissione di grande successo "Buona domenica" su Canale 5. Nel 2015 Rita Forte è a RAI 1 con Effetto Estate, dal 1° giugno al 4 settembre, dal lunedì al venerdì, tra le 10:30 e le 11:45; l’obiettivo principale è quello di raccontare l’estate degli italiani ed intrattenerli con allegria, e tanti ospiti in compagnia di Benedetta Rinaldi, Alessandro Greco, e con le note del pianoforte suonato proprio da Rita Forte, incontrano i protagonisti del mondo dello spettacolo, raccontando le storie della gente comune con collegamenti in diretta da tutta Italia. Segnaliamo il concerto gratuito di Rita Forte a Minturno, campo sportivo dell’oratorio di Tremensuoli, domenica 9 agosto, dalle ore 21:30, in occasione dei festeggiamenti di san Nicandro martire (aprirà il concerto il cantautore Mario D’Acunto). Infoline: 3701286734.

Tremensuoli: Aspettando san Nicandro, 4 luglio - 8 agosto 2015.



Il comitato festeggiamenti in onore di san Nicandro martire, con sede in Minturno (Latina), Via Cammarota, località Tremensuoli, comunica che dal 4 luglio al 2 agosto, in Piazza San Nicandro, dalle 20:30, in collaborazione con lo chef Enrico Fabbri dell’osteria “Le quattro cose”, aspettando la grande festa in onore del patrono (6-9 agosto 2015), propone per tutti i sabato, piatti tipici locali: Gnocchi al ragù, pasta e fagioli con le cozze, pasta all’amatriciana, fettuccine al sugo di cinghiale, fettuccine al sugo di lepre, con secondo e contorno ed un bicchiere di vino a 6,5 euro a vassoio (ogni sabato uno di questi piatti) o in alternativa panino con porchetta, salsicciotti, hamburger, salsiccia con peperoni, melanzane, carciofini e birra alla spina; disponibilità di patatine fritte; per le domeniche e fino all’8 agosto solo panini e birra alla spina con patatine fritte. Naturalmente durante le serate in questioni ci sarà musica in piazza per ballare e cantare. Riepilogo:

Miseria e Nobiltà a Tremensuoli il 6 agosto 2015.




“Miseria e Nobiltà”  è uno dei titoli più famosi della drammaturgia universale di tutti i tempi. Cavallo di battaglia dei più grandi attori napoletani (e non) del secolo scorso, è presentato, in un’edizione ricchissima di grandi interpreti, scene e costumi. Lo spettacolo, della compagnia “Teatr’Arte” di Formia, si avvarrà di una magistrale rielaborazione  del regista Enzo Scipione che grazie alle sue capacità  ha saputo dare allo spettacolo, nuove gag  e dialoghi completamente originali e riportando il testo in un atto unico senza interruzioni. Enzo Scipione lo vedremo anche nelle vesti di Felice Sciosciammocca, Nicola Marrone  sarà Pasquale, compare di sventura, Annamaria Andreozzi coprirà le vesti della rassegnata Concetta ed Annamaria Zuppardi quelle della nervosa  Luisella,  Marco Del Bene, nel ruolo di uno stravagante Gaetano Semmolone, Umberto Maria Sasso ha il difficile compito di ricoprire i ruoli del marchesino e di Gioacchino  padrone di casa, Andrea Brocco è l’indimenticabile “Bellezza mia” Sissi Esposito  nel paziente ruolo di Pupella, un duplice ruolo ricoprirà  Erica Pagano, Bettina e la famosissima Gemma, completerà il cast Giovanni Scarpellino nel suo folle  ruolo di Vincenzo. La commedia che sarà accompagnata dalle musiche del maestro Marco Massaro,  ha come protagonista Felice Sciosciammocca, celebre maschera di Eduardo Scarpetta, e la trama gira attorno all’amore del giovane nobile Eugenio per Gemma, figlia di Gaetano, un cuoco arricchito. Il ragazzo è, però ostacolato dal padre, il marchese Favetti, che è contro il matrimonio del figlio per via del fatto che Gemma è la figlia di un cuoco. Eugenio si rivolge quindi allo scrivano Felice per trovare una soluzione. Felice e Pasquale, assieme alle rispettive famiglie, s’introdurranno a casa del cuoco fingendosi i parenti nobili di Eugenio. Un  finale scoppiettante quello che il regista ha previsto nella sua magistrale rilettura della commedia che ha ridotto tutto in un unico atto, senza interruzione  come si farà a passare dalla ricca miseria alla povera nobiltà il pubblico lo scoprirà il 6 agosto, alle ore 21:30 in Piazza san Nicandro a Tremensuoli di Minturno ed infatti vedremo nella  prima parte una  miseria palpabile, nella seconda parte (la nobiltà) è tutto finto e luccicante; burrascoso sarà il finale, quasi a porre l'accento che l’odio trasmesso  dalla fame difficilmente si dimentica, ma la miseria resta miseria e la nobiltà non esiste. Felice dirà: “Credetemi, non è stato difficile, vestire per un po’ i panni di qualcun altro… È bastato solamente chiudere gli occhi e ritrovarsi in un mondo che non ci appartiene. Provate anche voi! Chiudete gli occhi. Lavorate con la fantasia… Non esagerate però, perché alla lunga tutti si accorgeranno della finzione… Sentite a me lasciate perdere, siate sempre voi stessi e nessuno potrà rimproverarvi di averlo fatto in modo sbagliato”………

martedì 19 maggio 2015

L’Associazione Turistica Pro Loco Minturno.



L’Associazione Turistica Pro Loco Minturno, è aderente all’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) sin dalla sua costituzione (1997) ed è iscritta sia all’Albo Provinciale delle Proloco (Provv. n. 47 del 15 luglio 2009) ed al Registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale (legge 383/00). E’ presente nel territorio con una propria sede operativa nella frazione di Scauri, Via Appia n. 294, con telefono e fax 0771658528. Ha un proprio sito internet www.prolocominturno.it e una casella di posta elettronica info@prolocominturno.it. Opera principalmente nel settore della promozione turistica e informazione del territorio di Minturno e frazioni e, grazie alla presenza di personale volontario facente parte della stessa, fornisce informazioni sullo stesso territorio che comprende una fascia balneare con circa 10 Km di costa e una vasta area collinare dove sono situati sia il centro capoluogo sia le altre frazioni nelle quali s’individuano siti culturali ed ambientali di particolare importanza. Si è prodigata in varie occasioni a contribuire a diffondere in modo sensibile la conoscenza capillare del territorio. Ha collaborato e lo fa tuttora con il Comune di Minturno ed altre Associazioni per la realizzazione di manifestazioni/eventi nei cui programmi sono posti in risalto soprattutto rievocazioni d’antiche tradizioni culturali e rassegne gastronomiche sui prodotti del territorio. Attraverso l’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia ha partecipato con proprio personale all’allestimento dello stand del Lazio negli appuntamenti annuali della stessa Unione diffondendo materiale promozionale sia di Minturno e frazioni sia dell’intero comprensorio del sud della provincia di Latina. Funziona inoltre da capofila nelle organizzazioni di manifestazioni comprensoriali delle Pro Loco del sud della provincia di Latina aderenti all’UNPLI. All’interno della stessa sono stati presenti laboratori d’animazione teatrale, di fotografia e d’artigianato, ed ha ospitato manifestazioni culturali e ricreative. Ospita inoltre l’Ufficio di presidenza del Comitato Provinciale UNPLI di Latina. E’ inserita nei progetti del Servizio Civile nazionale, in quanto l’associazione è accreditata all’UNPLI e dal prossimo 1° luglio saranno presenti in sede ben 4 volontari. Ha pubblicato una guida turistica sul territorio, aggiornata anche nelle foto, al momento l’unica esistente nel territorio, utilizzata anche dalle Istituzioni locali, che è in fase di lavorazione un’edizione aggiornata per la ristampa.
Il presidente
Valter Creo

giovedì 23 aprile 2015

Mar del Plata (Argentina) ha celebrato il “Natale di Roma”.



Anche Mar del Plata (Argentina) ha celebrato il 21 aprile scorso il “Natale di Roma”, il 2768° anniversario della fondazione della città eterna, con i festeggiamenti organizzati dalla “Famiglia Laziali Uniti” presieduta dalla tremensuolese Assunta D’Onofrio. Dopo il benvenuto, sono stati proiettati alcuni filmati sulle celebrazioni dell’anniversario degli ultimi tre anni, realizzati dal programma televisivo dedicato alla collettività italiana residente in loco “Spazio Giovane”. Presente in questa occasione Marcelo Carrara, uno dei curatori del programma. Di seguito una breve storia di Roma è stata illustrata insieme con alcuni aneddoti da Pietro Buffachi, socio dell’associazione laziale, e da Renato Usai. A rivolgere un saluto ai partecipanti – si legge nella nota diffusa da “Spazio Giovane” – Raffaele Vitiello, già presidente del Comitato di Mar del Plata appena rieletto quale membro dell’organismo, che ha ringraziato i votanti per la riconferma ottenuta. “È la prima volta che celebriamo il compleanno di Roma in Argentina e siamo entusiasti della risposta della comunità marplatense, italiana e non – ha detto a Spazio Giovane la presidente D’Onofrio, annunciando l’intenzione di ripetere le celebrazioni anche l'anno prossimo, coinvolgendo le associazioni italiane presenti a Mar del Plata.

mercoledì 22 aprile 2015

Il Comitato san Nicandro 2015.



Nel 2015 si rinnova la fede in san Nicandro martire, protettore di Tremensuoli di Minturno, infatti, dal 9 aprile scorso, s’è costituito il nuovo comitato per i festeggiamenti del santo patrono della frazione collinare minturnese, che domina la riviera di Scauri. Sotto la guida del presidente don Massimo Capodiferro, una sempre più grande voglia di stare insieme in nome di san Nicandro, sta facendo nascere una collaborazione che, idealmente, riunisce in un corpo solo sia il comitato sia i residenti di Tremensuoli, affinché la “festa” sia sempre una maggiore dimostrazione di fede, ma anche di riscoperta delle tradizioni e di coinvolgimento dei giovani che si stanno avvicinando al gruppo di volontari che sta mettendo in campo l’esperienza d’alcuni ed il rinnovamento con la presenza di nuovi membri. Per il 2015 il comitato festeggiamenti ha intenzione di proporre, oltre i punti fermi delle festa e delle tradizioni secolari, una serie d’iniziative per continuare a far rivivere il villaggio di Tremensuoli; ricordiamo che questo borgo festeggia il 1070° compleanno e grazie allo storico locale Aurelio Carlino, ci sarà una serie d’eventi che s’integreranno nel programma festivo in onore di san Nicandro. Non mancheranno le serate culinarie in piazza, la musica, i giochi popolari, gli sbandieratori, il teatro, il tutto per fa rivivere questa comunità operosa ed ospitare al meglio quanti scelgono questo luogo ameno per ritemprarsi ed assaporare ciò che le tradizioni localini cui ormai non si riesce a trovare nella quotidianità. Il nuovo comitato per la festa del 2015 del presidente don Massimo, ha un nuovo vice-presidente nella persona di Pietro D’Acunto, un nuovo segretario Giovanni D’Ambrosio, i tesorieri sono Gino Ranieri e Pino D'Amici, il direttore artistico ed addetto stampa Giovanni D’Onofrio; i consiglieri sono: Massimo Ferrara, Pino Galluzzi, Sandro Matano, Pasquale Punzo, Giuseppe Serao, Nicandro Sorgente, Lucio Tuccinardi. Tra i collaboratori annoveriamo Carmine Caiazzo, Aurelio Carlino, Alessandro D'Acunto (USA), Luciano Di Cicco, Giuseppe Di Nuzzo (Svizzera), Giancarlo Grammatico, Cristian Granata, Pino Matano, Mario Passaretti, Gianni Tomao, Eliana Viccaro. La voglia di fare bene in onore di san Nicandro è ai massimi livelli, l’entusiasmo è alle stelle e sicuramente quest’anno il comitato sarà ripagato dall’effetto e dal sostegno immancabile della comunità tremensuolese e non solo. Naturalmente la porta d’accesso al comitato, per i fedeli di san Nicandro ed a quanti amano Tremensuoli, è sempre aperta, rivolgendosi a don Massimo, presso la parrocchia o al comitato stesso. Per info: 3281813620 – 3475912752 – tremensuoli@cheapnet.it

domenica 12 aprile 2015

1° Tremensuoli Music Contest, 4 luglio - 7 agosto 2015.



REGOLAMENTO
Categoria di gara: Solisti e gruppi maschile/femminile.
Limite d’età: Over 18 (da diciotto anni in poi).
NB: Sono ammessi partecipanti d’età compresa tra i 16 ed i 18 anni solo nel caso in cui si presentano alla gara con modulo d’iscrizione firmato da uno dei genitori, con annessa fotocopia del documento d’identità del genitore che firma. L’organizzazione si riserva la possibilità di controllare la data di nascita su un documento d’identità valido e la sua mancata esibizione comporterà l’impossibilità di prendere parte alla gara.

LE FASI DEL CONTEST:
Preselezione: La fase di selezione ha inizio al momento della pubblicazione del presente regolamento ed avrà termine il 28 giugno 2015. Essa è gratuita per tutti i concorrenti ed ha lo scopo di verificare l’idonea qualità di registrazione dei lavori e liceità dei contenuti dei pezzi al fine di selezionare i concorrenti del contest tra tutte le adesioni pervenute. Si raccomanda una qualità da studio registrazione professionale (o home studio competenti). I candidati devono inviare all’apertura delle preselezioni un file in formato .mp3 a risoluzione di 256k o superiore contenente l’intero e completo brano con annesse parti vocali registrate all’indirizzo acchiappaospiti@posta.it nell’email dovranno essere specificati:
  • Il nome completo del gruppo o solista;
  • Il nome d'arte;
  • Data di nascita (gg/mm/aa);
  • Città di provenienza;
  • Email referente;
  • Telefono cellulare di un referente.

NON SARANNO ACCETTATI AL CONTEST GRUPPI RITARDATARI CHE NON HANNO PARTECIPATO ALLA PRESELEZIONE, NEMMENO PREVIO PAGAMENTO ARBITRARIO O PREVENTIVO DELLA QUOTA D’ISCRIZIONE.

Iscrizioni ed autorizzazioni:
Iscrizione: La quota di partecipazione è fissata in 10 euro a testa (per membri di gruppi musicali da tre elementi) e in 20 euro per solisti e duo, da intendersi per persone, dovrà essere pagata solo dai concorrenti che avranno superato la preselezione gratuita effettuata dalla redazione artistica. I concorrenti idonei, fino ad un massimo di 10 per serata che sono stati contattati dalla direzione artistica entro il termine della fase preselettiva che avverrà non oltre la data ultima del 28 giugno 2015, dovranno fare dal momento della comunicazione d’ammissione al 2 luglio 2015 (ultimo giorno utile) l’effettiva iscrizione tramite l’organizzazione dell’evento contattabile al 3475912752.
Questa sarà la procedura d’iscrizione:
I partecipanti già selezionati dovranno dunque compilare e sottoscrivere il modulo d’iscrizione dal momento della comunicazione d’ammissione e non oltre il  2 luglio 2015 ed inviarlo via email in formato pdf a: acchiappaospiti@posta.it. Il modulo citato sarà poi firmato all'atto del pagamento della quota associativa e avrà valore di scarico di responsabilità. Detto modulo solleverà gli organizzatori, gli sponsor, la struttura ospitante e chiunque altro é coinvolto nella competizione dalla responsabilità per incidenti o infortuni che occorrono prima, durante o dopo la competizione. Nel modulo d’iscrizione i partecipanti devono firmare e sottoscrivere l’autorizzazione che permette agli organizzatori della competizione, agli sponsor ed ai partner della manifestazione di riprendere, fotografare e registrare in qualsiasi modo la loro performance, per l’utilizzo sui mass-media tradizionali o informatici (stampa, TV, internet, radio, relazioni pubbliche, video).

Idoneità fisica:
E’ responsabilità dei partecipanti informare l’organizzazione della gara, nel caso, di presupposti del rischio d’infortuni e se, in qualsiasi momento, prima o durante la competizione uno dei partecipanti s’infortuna o presenta problemi di salute, l’organizzazione ha la facoltà di dichiararlo non abile alla competizione o squalificarlo. L’organizzazione ha il diritto di ritirare dalla competizione in qualsiasi momento un partecipante le cui condizioni fisiche appaiono preoccupanti o che necessitano di cure mediche. L’organizzazione si riserva il diritto di chiedere un certificato medico per la partecipazione alla competizione.

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEL CONTEST:

Durata del round e requisiti della musica di gara:
L’esibizione dovrà essere di una durata compresa tra i due e i quattro minuti (2’00” e 4'00") con un periodo di tolleranza di 5 secondi in più o in meno (da 1:55 a 4:05). Dall’ingresso sul palco all’inizio della performance, non potranno passare più di 30 secondi. Il computo del tempo inizia con il primo suono udibile e termina con l’ultimo suono udibile (questo esclude un segnale acustico tipo beep, se usato). Il supporto utilizzato per la riproduzione musicale è il lettore CD (è obbligatorio avere due copie del CD). La traccia base musicale per la gara, deve essere la sola presente sul CD, e deve essere esclusivamente strumentale in formato .wave o mp3 a risoluzione minima 320k, è consentito l’uso di soli cori preregistrati nella base quali supporto alla voce solista che dovrà essere rigorosamente “dal vivo”. Il nome del partecipante deve essere scritto sul CD con pennarello indelebile e ben visibile. Non è prevista la presenza del pitch control. Bisogna presentarsi con un unico brano (cavallo di battaglia). Sono consentiti effetti sonori e composizioni originali. Al partecipante potrà essere richiesto di fornire informazioni scritte per i diritti d’autore su ciascuna delle musiche presenti in gara, e precisamente:
A.     Titolo;
B.     Artista;
C.     Compositore;
D.     Editore;
E.      Casa Discografica.

Round di gara ed ordine d’uscita:

La competizione potrà avere fino ad un massimo di due fasi: Qualificazione e Finale. Il numero di partecipanti che avanzeranno alla fase finale dei tre migliori partecipanti sarà determinato ad insindacabile decisione della giuria. Il metodo d’espressione di voto sarà segreto, con votazioni per ciascun candidato da un voto minimo di 6 a massimo 10. I tre candidati con i voti più alti saranno di diritto tra i finalisti, ma non conosceranno i punteggi assegnati. Solo nella finale, sarà chiesto il “voto  candidato preferito” al pubblico presente nel locale tramite applauso. L’ordine di gara per la qualificazione sarà stabilito mediante sorteggio. L’ordine di gara per la finale sarà anch’esso mediante sorteggio.

Location: Le selezioni si terranno a Minturno (Latina), presso il salone parrocchiale del Sacro Cuore a Tremensuoli, in Via Cammarota (già Via Nuova). Le esibizioni e le finali si svolgeranno dal 4 luglio al 7 agosto a Minturno (Latina), Piazza san Nicandro, località Tremensuoli.

Circostanze straordinarie:
Una circostanza straordinaria è quella che avviene senza che il partecipante possa controllarne l’accadere. Esempi di circostanza straordinaria: (Il presidente di giuria può dichiararne altri all’occorrenza). E’ messa la musica sbagliata. Accadono problemi con l’impianto audio: Disturbi causati da problemi tecnici (luci, palco, suono o location). Lancio o introduzione d’oggetti sul palco da parte di terzi. In questi casi è responsabilità del partecipante fermarsi immediatamente senza proseguire nell’esibizione. Il presidente di giuria valuterà la situazione, e dopo la sua decisione e la correzione del problema, il partecipante potrà tornare sul palco e ricominciare. Il richiamo a circostanze straordinarie effettuato da un partecipante che avrà portato a termine l’esercizio di gara non sarà considerato.

Punteggi e Classifiche:
Il punteggio riportato nella qualificazione non sarà considerato ai fini della classifica finale.
La classifica finale sarà determinata solo ed unicamente dal punteggio riportato nella finale, votato dalla giuria tecnica.

Premio per il vincitore: Il primo classificato giudicato dalla giuria tecnica vincerà una targa ricordo dell’evento e sarà ospite alla trasmissione “L’Acchiappaospiti” di Telegolfo – canale 810, dove sarà intervistato in studio e potrà pubblicizzare i propri lavori, uno dei quali sarà mandato per tre volte in una settimana assieme all’intervista registrata e da RAV (Radio Antenna Verde) M.F. 89.4 - 89.6 – 105.5 – 107.9 nel programma di Federico Galterio.

Proteste:
Sono proibite e non saranno considerate proteste riguardanti punteggi, posizioni o esiti di decisioni del presidente di giuria. Lo scopo della manifestazione è puramente artistico e rispetta i canoni dell’imparzialità senza alcun interesse o favoritismi di sorta.