domenica 28 giugno 2015

Rita Forte in concerto a Tremensuoli, 9 agosto 2015.



Rita Forte nasce a Terracina il 14 marzo "Sotto il segno dei Pesci", parafrasando una nota canzone di Antonello Venditti. Ha appena sei mesi, quando rimane incantata, quasi estasiata (cosi racconta la madre) nell'ascoltare quella splendida melodia che negli anni '60 fa da sottofondo agli Intervalli televisivi della RAI in bianco e nero. A sei anni chiede, con convinzione ed entusiasmo, ai genitori, di studiare pianoforte e la musica diventa, cosi, la sua migliore amica per la vita. A diciassette anni, dopo svariati provini, incide il primo disco (45 giri - discografia RCA) dal titolo “Sospetto”, ma la fortuna non si accorge di lei ed, in questo modo, ha tutto il tempo di studiare e di laurearsi in Scienze Politiche presso l'Università “La Sapienza” di Roma. Due anni dopo la laurea (nel frattempo lavora come segretaria presso uno studio notarile) inizia l’avventura come musicista e cantante in alcuni noti locali della capitale (Jacky'O e Tartarughino), ma solo nel 1991 si presenta la grande occasione del Festival di Sanremo con il brano "E' soltanto una canzone" (Eliop-Cheli) da cui nasce il primo CD. Ci riprova nel 1992 con un brano firmato da un giovane siciliano Antonio Comis e dai fratelli Antonio e Gianni Bella "Non è colpa di nessuno", tuttavia, a causa di una controversia legale con il precedente discografico, questa canzone non è mai incisa, pur arrivando in finale. Il dispiacere è immenso, ma è proprio vero che tutti i mali non vengono per nuocere. Il grande Luciano Rispoli la nota al Festival del '92 e gli offre la possibilità di avere uno spazio musicale all'interno del programma televisivo "La più bella sei tu" da lui condotto su TMC. Nasce, cosi, un forte sodalizio basato sulla professionalità e sulla stima e Rita ha la fortuna di continuare a lavorare con il caro "zio Luciano" per ben cinque anni nella nota e felice trasmissione "Tappeto volante". Nell'estate del 1995 conduce sempre su TMC il programma "Le mille ed una nota del tappeto volante". Rita Forte partecipa a varie trasmissioni televisive come il Festival "Viva Napoli" su Rete 4 condotto da Mike Buongiorno, che le da, in questo modo, la possibilità di interpretare quelle canzoni napoletane che ama. Incide altri due CD dal titolo "Le donne sono un’altra cosa" nel 1995 e "Certi uomini" nel 1996, firmati da Luciano Rossi. Nella primavera del 1998-99 conduce un programma televisivo di cinema e musica "Forte fortissima" su TMC con la partecipazione di uno dei più autorevoli critici cinematografici Claudio Fava. Un'altra grandissima ed importante occasione gli è offerta da Maurizio Costanzo, partecipando più volte al suo famoso talk-show e grazie a lui ha la fortuna e la gioia di vivere una meravigliosa ed indimenticabile esperienza nella sua trasmissione di grande successo "Buona domenica" su Canale 5. Nel 2015 Rita Forte è a RAI 1 con Effetto Estate, dal 1° giugno al 4 settembre, dal lunedì al venerdì, tra le 10:30 e le 11:45; l’obiettivo principale è quello di raccontare l’estate degli italiani ed intrattenerli con allegria, e tanti ospiti in compagnia di Benedetta Rinaldi, Alessandro Greco, e con le note del pianoforte suonato proprio da Rita Forte, incontrano i protagonisti del mondo dello spettacolo, raccontando le storie della gente comune con collegamenti in diretta da tutta Italia. Segnaliamo il concerto gratuito di Rita Forte a Minturno, campo sportivo dell’oratorio di Tremensuoli, domenica 9 agosto, dalle ore 21:30, in occasione dei festeggiamenti di san Nicandro martire (aprirà il concerto il cantautore Mario D’Acunto). Infoline: 3701286734.

Nessun commento: