giovedì 29 ottobre 2015

A mia madre Francesca di Rita Di Giuseppe.



“A mia madre Francesca” un libro scritto da Rita Di Giuseppe che spiega con le sue parole la motivazione di questa dedica: “Dedico il libro a mia madre, raccontando parte della sua vita vissuta, a quei tempi, nella gioia dell’infanzia interrotta presto dalla guerra. In questo libro ci sono tutti i ricordi che gli sono rimasti impressi nel cuore e che raccontava sempre a noi figli ed alle persone che amava. Era un suo desiderio scrivere un diario su tutto ciò che aveva vissuto negli anni della giovinezza e della guerra, magari solo per se stessa, ma non era capace di farlo ed allora chiedeva aiuto ai figli o alle nipoti. Sì, un giorno lo faremo, le dicevo sempre, ma senza avere un reale desiderio di farlo, tutta presa dalla mia vita da ragazza prima e da donna sposata dopo. A due anni dalla sua morte, pentita di non averlo fatto prima, mi sono decisa a scrivere i suoi ricordi, che ora sono diventati miei. Leggendo queste pagine mi sembra di rivedere mia madre e vivere insieme con lei il suo passato. Spero che dal cielo, dove sono sicura che lei sia, possa vedere realizzato il suo grande desiderio. Ti voglio bene, mamma”!
Rita Di Giuseppe, originaria di Tremensuoli di Minturno (Latina), nasce a Roma, nel 1951. Dopo gli studi di ragioneria, si sposa con Franco nel 1969. Casalinga ma amante del sociale si dedicherà al volontariato in più settori. Ha sempre desiderato scrivere e la sua più grande passione è la lettura. Nel “cassetto” ha molti scritti, ma questa è la prima volta che decide di pubblicarne uno stimolata dal desiderio di realizzare il sogno di sua madre e dall’incoraggiamento d’amici e parenti. In questo libro si parla di Francesca, nata il 1° gennaio del 1929, proprio a Tremensuoli, figlia di Antonio e Maria, che aveva come sorelle Felicina e Caterina e prese il nome dalla nonna e da una sorellina nata morta, ricordiamo anche il fratellino Luca, che morì, a solo due anni, per un tragico incidente nella stalla del nonno, colpito dal calcio di una mucca. Leggendo il libro di Rita Di Giuseppe, i non più giovani ripercorrono nella loro mente le storie raccontate dagli adulti come il lupo mannaro di Tremensuoli, le “grosse” angurie di Maria, le notti di festa prima dell’arrivo al santuario Madonna del monte Civita ad Itri. Questa lettura, come afferma la dott.sa Alessia Gonfloni, che ha curato la correzione delle bozze, rievoca il passato di una bambina che sembra coinvolgere tutti nel grande racconto che è la vita e che spesso ci lascia il sapore di un’amara nostalgia pensando al tempo che non tornerà più. “A mia madre Francesca” è un libro di circa settanta pagine da leggere tutto d’un fiato, la cui prima edizione è stata pubblicata nell’aprile del 2014 da Aletti Editore di Guidonia Montecelio (Roma). Per ordinare il libro al prezzo di 12 euro: ordini@rivistaorizzonti.net – 0774354400.

Nessun commento: