lunedì 21 luglio 2014

Tremensuoli, amore di una terra, 4/8/14, in Piazza san Nicandro.










Aurelio Carlino ha dedicato a Tremensuoli, frazione di Minturno, una sua amorevole indagine che ha, non a caso, il titolo di “Tremensuoli, amore di una terra. Storia, fede, costumi”, Edito da Caramanica Editore di Minturno, il libro compie un rapido e singolare excursus sulle principali vicende storiche, che si ricollegano alle sorti del Ducato di Traetto, un tempo Minturnae, oggi Minturno e alle altre attuali frazioni del Comune capoluogo, alle manifestazioni di fede popolare e ai principali costumi che hanno caratterizzato e ancora in parte caratterizzano comportamenti e usi della popolazione della piccola e graziosa comunità collinare. Aneddoti, ricordi personali, ritagli di giornali di un tempo, episodi di storia locale (anche della seconda guerra mondiale) accompagnano la narrazione, mentre ad un ricco apparato fotografico è affidato il compito di integrare il narrato e di suscitare curiosità a fronte d’immagini a volte sconosciute, di notizie ignorate, d’eventi rimasti in ambito locale ed ora riproposti alla considerazione generale. Questo è quanto scrive Pier Giacomo Sottoriva. Dopo anni di ricerca sulla storia locale non poteva mancare un volume che raccogliesse anche fotografie d’epoca riguardanti il borgo di Tremensuoli.” La descrizione letteraria può, a volte, non riuscire da sola a rendere con chiarezza tutte le peculiarità che arricchiscono i luoghi; con questa pubblicazione ho pertanto voluto offrire una continuazione alle passate descrizioni, nella speranza che, attraverso il confronto, ognuno possa rendersi conto del cammino compiuto dagli abitanti di Tremensuoli, afferma l’autore Aurelio Carlino, inoltre, è un’occasione per riscoprire, attraverso il patrimonio fotografico gentilmente messo a disposizione, alcuni angoli, strade o personaggi di tanti anni fa. La sorpresa nel vedere come apparivano anni addietro, rende perfettamente l’idea di quanto è importante l’iniziativa che tra l’altro offre l’opportunità di capire e vivere meglio il nostro “paesello”. Il libro è un affascinante viaggio nei luoghi “antichi” ed è un invito ad immedesimarsi nell’epoca dei nonni o bisnonni. Un nuovo elemento da evidenziare è la raccolta d’immagini di compaesani che stimola la curiosità storica nel conoscere l’evoluzione degli usi e dei costumi. Per chi ha vissuto un’epoca, ormai trascorsa, è un viaggio nel passato, per chi, troppo giovane è abituato a vedere il passato così com’era, è un piacevole viaggio nel tempo. La copertina Il libro si presenta con una copertina che riproduce una figura femminile. È una giovane donna “tremensuolese” nel caratteristico costume riportato con la tecnica della tempera a “gouache” su carta di Francesco Gonin. Aurelio Carlino è nato a Minturno e vive a Formia. Ha conseguito il diploma di Maturità Classica presso il Liceo Ginnasio “Pollione” di Formia. Dal 1975 lavora come funzionario presso la clinica “Casa del Sole” di Formia. Ha collaborato per tanti anni con “Il Golfo”, periodico mensile di politica - economia - cultura; con la rivista mensile di cultura, arte e turismo “Lazio Ieri e Oggi” e con la rivista bimestrale del Lazio “Il LA”. Nel 1988 pubblica il suo primo libro Castelnuovo Parano (Un comune della Terra di Lavoro sullo scorcio del XVII secolo), presentato a Campodimele nelle serate d’incontri con gli scrittori in piazza sotto l’egida dell’Associazione “Portico di Onofrio”. Nel 2004 collabora alla stesura del libro L’Arco degli Aurunci, guida ai paesi della XIX Comunità Montana del Lazio di Esperia (Frosinone). Nel 2005 pubblica il secondo libro Castelnuovo Parano: per non dimenticare… Settembre ’43 - Maggio ’44, (narrazione e testimonianze della seconda guerra mondiale). Nel 2008 pubblica il terzo libro: Chiese e cappelle nel territorio di Castelnuovo Parano. Dal dicembre 2010 collabora con il “Centro Documentazione e Studi Cassinati”, bollettino trimestrale di studi storici del Lazio Meridionale e con “Civiltà Aurunca” rivista trimestrale di cultura. Il libro “Tremensuoli, amore di una terra. Storia, fede, costumi” sarà presentato, al grande pubblico, lunedì 4 agosto 2014, a Minturno, località Tremensuoli, in Piazza San Nicandro, alle 20, proprio nel borgo collinare di cui Carlino parla nel suo volume ed in occasione della festività del patrono san Nicandro martire. I relatori dell’incontro con l’autore sono l’Avv. Gerardo Stefanelli consigliere comunale, Don Massimo Capodiferro Parroco della Parrocchia di San Nicandro in Tremensuoli; seguiranno gli interventi del Gen. Aldo Visetti storico,  prof. Pasquale Maffeo scrittore, del prof. Silvano Franco professore di storia contemporanea Università di Cassino e del prof. Padre Costantino Comparelli già professore di Filosofia Seminario di Anagni. Termineranno la presentazione del libro “Tremensuoli, amore di una terra. Storia, fede, costumi” l’autore Aurelio Carlino; moderatore della serata è il dott. Giovanni D'Onofrio, segretario del Comitato Festeggiamenti 2014. Informazioni: 3475912752 – tremensuoli@cheapnet.it

Nessun commento: